Una, Nessuna, Centomila

 

 

 

 

Youth in action: l’associazione di volontariato creata dalla classe 4° Professionale dell’Istituto “Marco Pantani” di Busto Arsizio per contribuire al raggiungimento dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu. Informazione, formazione e azione per un mondo più sostenibile. Dai giovani, per i giovani.

 

il nostro mantra

Sapere

Sapere significa informarsi in maniera completa e generale sotto tutti gli aspetti di uno specifico argomento, ovvero includere sia le informazioni che condividiamo sia quelle differenti dalla nostra opinione. Bisogna inoltre verificare le fonti di informazione da cui si attingono le news al fine di evitare la cattiva informazione. Per ampliare il proprio sapere bisogna incuriosirsi ed uscire dalla propria zona di comfort.

Saper essere

Saper essere significa interiorizzare e prendere coscienza delle informazioni che si apprendono. Per saper essere bisogna prima informarsi, senza soffermarsi sulla notizia in sé: l’interiorizzazione di essa permette l’innescarsi di un cambiamento all’interno della nostra persona e della nostra mentalità. Questo processo consente di attuare poi un cambiamento nella quotidianità delle nostre azioni.

Saper fare

Saper fare significa mettere in atto le informazioni apprese ed interiorizzate con lo scopo di diventare parte del cambiamento attraverso azioni concrete. Significa poi mettere a disposizione le proprie competenze a favore degli altri. “Saper fare è la trasformazione dell’informazione in azione attraverso la formazione”

la nostra storia

Youth in action nasce nel settembre 2021 da un gruppo di ragazzi della classe 4’ professionale dell’Istituto Marco Pantani di Busto Arsizio, con l’intento di dare un contributo al raggiungimento dei 17 obiettivi dell’agenda 2030. Nello specifico abbiamo approfondito tematiche sociali collegati alla povertà nelle sue molteplici sfaccettature, strutturando poi delle attività di volontariato. Abbiamo messo in campo le competenze di diverse materie come comunicazione, diritto, servizi commerciali, informatica e italiano, per approfondire i contenuti dell’agenda 2030 e per strutturare progetti e il sito. Le prime attività svolte dall’associazione sono state l’adozione a distanza di un bambino della Sierra Leone e la produzione del video “Il mostro” contro la violenza sulle donne. Parallelamente abbiamo organizzato e condotto lezioni in modalità peer education ai ragazzi delle classi prime realizzando con loro il modulo di educazione civica. Nell’ottica di una formazione continua, da settembre a dicembre abbiamo preso parte a diversi incontri con esperti e con volontari di altre associazioni del territorio con le quali Youth in action ha avviato collaborazioni. Ne è un esempio la racconta alimentare organizzata tra fine novembre e i primi di dicembre con City Angels.

Conosci i nostri volontari

Mi chiamo Luca Fasano, sono nato a Legnano il 16 gennaio 2004, ambito a Vanzaghello, un piccolo paesino in provincia di Milano. Fin da piccolo ho coltivato la passione per il calcio, che tuttora pratico come sport allenandomi quattro volte alla settimana. Oltre al calcio ho molti hobby ad esempio i videogiochi oppure semplicemente uscire con gli amici o ascoltare molta musica. All’ interno della classe ho un ruolo molto importante e di grande responsabilità: sono rappresentante di classe. Quest’anno la nostra scuola ha messo in atto progetti molto belli, ma quello più importante al quale partecipo è Youth in Action. In questo progetto io mi occupo dell’obiettivo 16 relativo alla guerra contro la mafia e contro l’ecomafia. Il 23 maggio svolgerò con alcuni miei compagni delle lezioni inerenti questo argomento nelle classi prime dell’istituto professionale.

Sono Sofia Picozzi e tutti mi chiamano So. Abito a Parabiago e prendere il treno tutte le mattine alle 8 per una persona pigra come me é una faticata. Frequento la 4a del liceo sportivo. Sono una persona molto estroversa e solare, parlo anche con i muri! Insieme ai miei compagni abbiamo partecipato a molte attività diverse, come ad esempio la realizzazione del video "Stand up for Ukraine" per sostenere la necessità della pace. Abbiamo realizzato inoltre dei podcast su tematiche ambientali e creato un progetto contro la violenza sulle donne. Per il prossimo 25 novembre con alcuni miei compagni organizzerò una serata dedicata a questo tema con l'obiettivo di sensibilizzare la popolazione ad ogni tipo di sopraffazione legata al genere.

Mi chiamo Federica Piscetta, ho 17 anni, abito ad Arona e frequento la 4A del liceo scientifico sportivo. Sono una ragazza semplice e tranquilla. Amo la montagna e amo l’aria pura che si respira, che purtroppo non é la stessa della città. Spesso, durante l’inverno, mi ritrovo a vivere da sola nel mio piccolo monolocale in montagna e penso sia un’ottima occasione per diventare responsabile e indipendente. Nell’ambito di Youth in action mi occupo del settore ambientale, in particolare di sensibilizzare a ciò che viene proposto nell’obiettivo 13 dell’Agenda 2030 che ha il compito di adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze. Esattamente, ho approfondito la vita di martiri dell’America Latina, che si sono battuti per difendere il territorio da cui provenivano. Ho anche partecipato alla realizzazione del video “Stand up for Ukraine” e, insieme ad un compagno di classe, ho tenuto una lezione in una classe prima, in cui abbiamo trattato il tema dell’alimentazione sostenibile in lingua italiana e in lingua inglese.

Sono Matilde Gentile, ho 18 anni e sono una studentessa della 4A del liceo scientifico sportivo. Abito a Samarate, ho sempre praticato sport in particolare la pallavolo,che mi ha aiutata a conoscere meglio soprattutto me stessa e ad apprezzare i valori dell’attività fisica. Col passare del tempo mi sono resa conto che il mio carattere è stato molto condizionato dalla pallavolo sia attraverso le esperienze positive ma soprattutto tramite quelle negative. Insieme ai miei compagni abbiamo partecipato a molte attività, come il video "Stand up for Ukraine". Abbiamo realizzato dei podcast su tematiche ambientali e creato un progetto pcto riguardo la pena di morte. Infine ho aderito all’attività di volontariato per l’associazione LA LUNA di Busto Arsizio perché penso che sia una bellissima cosa offrire il mio tempo e la mia disponibilità in forma gratuita per aiutare chi è meno fortunato. Porgere una mano a coloro che hanno bisogno di aiuto è un dovere di tutti noi, a prescindere dagli errori o dai valori di coloro che aiutiamo

Eilà ragazzuoli sono Mirko Frontini ho 17 anni vengo da Lonate Pozzolo e faccio parte della 4 A liceo scientifico sportivo. Quando passo lascio sempre un segno positivo. Mi piace il calcio, i videogiochi ma sopratutto fare del bene alle persone. Sono un ragazzo solare, estroverso ma penso che la mia qualità migliore sia l’altruismo infatti mi piace rendere felici gli altri. Sono un volontario di Youth in action e mi occupo dell’obiettivo numero 6 dell’agenda 2030 relativo all’acqua pulita e ai servizi igienici-sanitari. Ho svolto attività di volontariato presso l’associazione "La luna banco alimentare", ho pianificato e condotto lezioni a ragazzi di prima superiore sul tema della tutela dell’ambiente, ho partecipato ad un video clip contro la guerra in Ucraina intitolato “Stand up for Ukraine” e infine ho prodotto dei podcast sul canale Youth in action acof relativi al tema della malnutrizione nel mondo e alla mancanza di acqua potabile. Ricordatevi: la felicità non sta solo nelle cose materiali ma nel vedere le persone diventare felici anche grazie alle nostre azioni.

Ehi, mi chiamo Francesco, ho 16 anni e faccio parte della classe 4a spot . A scuola mi diverto. Sono solare, simpatico e tranquillo, mi piace provare sempre cose nuove e stare in compagnia. Per Youth in action mi sono impegnato nella lotta contro la mafia, per la tutela dell’ambiente e della salute e ho lavorato con l’associazione "La luna banco alimentare". "Fino a qui tutto bene" è il mantra della mia vita: vivo alla giornata e cerco di fare il massimo per rendere felici gli altri. A volte ci riesco, altre volte no, ma quel che conta è averci provato!

Mi chiamo Alessia Monteleone, ho 17 anni e vengo dall’Alto Adige. la mia passione più grande è l’equitazione, alla quale dedico le mie giornate. mi sono trasferita quest’anno a Magnago un piccolo paese tra la scuola e il maneggio, frequento il liceo scientifico Marco Pantani, dove abbiamo fatto molti progetti. Abbiamo partecipato all’attività stand up for Ukraine, creato un progetto pcto contro la violenza sulle donne e creato delle lezioni per altre classi, sulla situazione ambientale di oggi.

My name is Alessia Monteleone. I am 17 years old and I come from South Tyrol. My biggest passion is horse riding, ti which I dedicate all my days. This year i moved to Magnago, a small town between the school and the riding school. I attend the Marco Pantani scientific high school, where we have done many projects. We participated in the stand up for Ukrain activity, created a pcto project against violence against woman and created lessons for other classes, on the environmental situation today.

Sono Valentina, ho 17 anni e abito a Varese. Di preciso in un paesino tra colline e laghi, e rispecchia molto il mio carattere, solare e spensierato. Frequento il liceo scientifico sportivo Marco Pantani, e assieme ai miei compagni abbiamo partecipato a diverse attività. abbiamo partecipato all’attività del video ” stand up for Ukraine”, realizzato podcast sulle tematiche ambientali, e creato un progetto pcto contro la violenza sulle donne. 

I am Valentina Pisciottu. I am 17 years old and I live in Varese. I live in a small village between hills and lakes which reflects a my happy and carefree character. I attend the sport science high shool “Marco Pantani”, and together whit some of my classmates we partecipated in various activities.

we partecipated in the stand up for Ukraine video activity, podcast on environmental issues and we created a pcto project against women’s violence 

Ciao a tutti, sono Pellegatta Mattia, un alunno della 4A sportivo scientifico. Mi ritengo un ragazzo vivace, divertente e propenso ad imparare cose nuove. Le mie passioni sono il pianoforte, la lettura e la psicologia. Quest’anno ho intrapreso un impegno importante grazie anche all’associazione “Youth in action” ovvero il volontariato presso l’associazione “La luna banco alimentare”. Ho imparato che la felicità si palesa davanti a noi nelle cose più semplici. Ho anche partecipato ad una puntata del podcast che potete trovare su Spotify riguardante l’evirazione femminile.

Ciao a tutti,  mi chiamo Cecilia Rossini, sono al quarto anno del liceo scientifico sportivo e sono alta un metro e un carciofo. Con la mia bassezza però, cerco sempre di aiutare gli altri, rendendomi utile fin dove arrivo. Insieme al mio insegnante di motoria alleno i più piccoli della squadra Città di Varese e insieme ci divertiamo molto. Per Youth in Action ho contribuito tenendo alcune lezioni sull’adozione di uno stile di vita sostenibile.

 

Hello everyone, my name is Cecilia Rossini, I am in my fourth year of the scientific sports high school and I am a meter an artichoke. With my baseness I always try to help others, making myself useful as far as I go! Together with my gymnastic teacher, I coach the little ones of the Città di Varese football team and together we have a lot of fun. For Youth in Action I contributed by giving lectures on adopting a sustainable lifestyle.

Mi chiamo Cristiano Borghetti, sono uno studente del liceo scientifico sportivo “Marco Pantani”, gioco a calcio nella Rhodense in eccellenza; nel mio tempo libero coltivo diverse passioni, dalla pesca sportiva al padel. Come volontario di Youth in Action mi occupo della divulgazione di contenuti legati al riscaldamento globale al fine di limitarne i danni. 

 

My name is Cristiano Borghetti, I am a student of the Marco Pantani scientific high school; I play football in Rhodes in excellence. In my free time I have several hobbies: I like to practice sport, fishing with my friends, play padel and go out with friends. My role in the project is to explain the causes of global warming and how we can limit this damage. 

sono Veronica Colombo, ho 18 anni, abito a Robecchetto con Induno e frequento la quarta del liceo scientifico sportivo. Sono una ragazza semplice e solare, mi piace molto fare sport e sono molto attiva con spesso molti impegni, perché non so dire di no. Il mio sport è il nuoto sincronizzato, lo pratico da quando ho 6 anni. Oltre al Sincro ho altre passioni, mi piace stare con i bambini e con i ragazzi infatti faccio l’educatrice in oratorio e faccio catechismo ai bambini, l’altra mia passione più grande è il canto. Faccio parte del progetto “Youth in action”, nel progetto mi sono occupata di varie tematiche, come l’impatto ambientale, educazione di qualità, disuguaglianze, razzismo e pace.

I am Veronica Colombo, i am 18 years old, i live in Robecchetto con Induno and i am attending the 4th grade girl with many commitments, because i don’t know how to say no. My sport is Syncronized swimming. I have been practicing it since i was 6 years old, in addition to syncro i have other passions. I like being with children, in fact i am an educator in the youth club and i teach catechism to children. i am part of the “Youth in action” project, in the project i dealt with various issues, such as environmental impact and peace.

Una, Nessuna, Centomila